E la Favola continua...

 
 

Festival di Sanremo 1952 

2^ Edizione

 
 

Festival di Sanremo 1952

Edizione

  2^

Periodo

  28 - 30 gennaio

Sede

 Salone delle Feste del Casinò   Municipale  di Sanremo

Presentatore

   Nunzio Filogamo 

Trasmesso da

  Radio2°  programma

Partecipanti

  5 cantanti - 20 canzoni

Vincitrice

  Nilla Pizzi    

 

C'era ancora una volta a Sanremo il festival della canzone italiana, 

2^ Edizione dal 28 al 30 gennaio  1952 

 

Il Festival fu trasmesso dal secondo programma radiofonico in diretta dalle ore 22 alle 22:45, e ripreso alle 23:45 fino alle 00:15.

 

ll biglietto d’ingresso per assistere al Festival è passato dalle 500 lire della prima edizione (consumazione compresa) alle 4000 lire della seconda.

 

Il bando del concorso (che scadeva il 31 ottobre del 1951) vide la partecipazione di più di 300 canzoni inviate dalle varie case editrici, selezionate da una commissione che decideva l'esclusione o meno dal Festival (di cui facevano parte il maestro Giulio Razzi, direttore della Radio, Riccardo MorbelliAngelo Nizza e  Pier Bussetti , (direttore del Casinò di Sanremo).

 

AI primi cinque giornalisti della prima sera se ne aggiunsero altri 10 nelle serate successive. Vennero introdotte anche le giurie esterne, riunite nelle sedi Rai sparse per l'Italia.

 

Gli spettatori del Teatro del Casinò sono ancora seduti ai tavolini, ma questa volta sono più attenti allo spettacolo. L’organizzatore Pier Busseti dichiara: “Siamo riusciti a creare l’attenzione e il tifo per la canzone. Il nostro festival porterà nel mondo la canzone italiana”. 

 

Nunzio Filogamo

 

Nel corso di questa seconda edizione nasce, un po' per caso, uno degli slogan piu' felici non solo di Sanremo, ma di tutta la storia della radio. Lo storico: 'Miei cari amici vicini e lontani, buonasera. Buonasera, ovunque voi siate!' fu detto da  Nunzio Filogamo  in modo del tutto spontaneo, ancora concentrato sul pubblico radiofonico (quello lontano), piuttosto che sui pochi eletti presenti in sala, pubblico (quello vicino) ancora poco consapevole. Per Filogamo, storico e importantissimo maestro di cerimonia di quei primi anni, è qualcosa di più di un biglietto da visita, piuttosto il modo di caratterizzare un pò all'americana tutta la sua carriera "lui, francofono da bambino e carico di francesismi ". Alla nascita del Festival, Filogamo aveva gia' superato i cinquant'anni, vantava una gloriosa carriera radiofonica alle spalle e un'esperienza di palcoscenico infinitamente superiore a quella di tutti i partecipanti. Comprensibile, dunque, che venisse trattato con molto rispetto e addirittura con soggezione da parte di molti cantanti.

 

Le canzoni

 

 Venti canzoni vennero ammesse alla manifestazione canora. 

 

Nilla Pizzi con l'interpretazione di "Vola Colomba", serenata ansiogena all'italiana, centra il suo secondo successo consecutivo. Lei invoca Dio, lui prega inginocchiato, il tutto sotto il Campanile di San Giusto. Un brano grondante di retorica. Avrebbe dovuto essere, nello spirito degli autori un brano dedicato al ritorno di Trieste all'Italia.


Lo straordinario successo popolare e discografico di "Papaveri e papere", seconda classificata nell'interpretazione di Nilla Pizzi, inaugura la regola non scritta che spesso a Sanremo non e' la canzone vincente ad avere maggior successo. L'intuizione fu di Mario Panzeri, forse il piu' brillante paroliere dell'epoca, che scrisse il testo insieme a Nino Rastelli su un allegrissimo motivo di Vittorio Mascheroni. Rime giuste, ritmo incalzante, un po' d'infanzia e un pizzico di malizia. Ad una seconda lettura la "papera impaperata" rappresentava il popolino vessato e senza aver la facoltà di scegliere. Mentre i "papaveri alti'" raffiguravano il potere assoluto, cioe' la Dc. La tesi piu' convincente rimase quella fornita dagli autori, in cerca di puro divertimento e dischi da vendere, che, per la cronaca, furono settantamila in Italia e diversi milioni in tutto il mondo, per un totale di di quarantadue versioni. La piu' brava di tutte fu pero' Nilla Pizzi, pronta sul palco sanremese a duettare con il trombonista Mario Pezzotta, responsabile del 'suono "papero". Sarà poi anche incisa anche da Bing CrosbyEddie Costantine,Yves Montand e Beniamino Gigli.

 

Dopo aver conquistato le prime tre posizioni, Nilla Pizzi si sfoga e piange: «Tutti dicono che sono una raccomandata che con tutti i mezzi si accaparra le canzoni migliori».

 

I critici musicali dissero: «La canzone vincitrice è certo suggestiva. Non sappiamo però come possa diventare un pezzo da ballo, sebbene l’editore la stampi come béguine (ballo popolare originario dei Caraibi, ndr). (…) Le venti canzoni selezionate per Sanremo e soprattutto le tre premiate, ieri sera, sono i motivi che i radio-ascoltatori sentiranno e risentiranno all’infinito per un anno di seguito. Questi motivetti e questi versetti sono poi anche, in un certo senso, indicativi del livello spirituale e del gusto del nostro popolo. Insomma ci si rammarica che le canzonette non siano sul piano della chiarissima tradizione italiana, come si rimpiange che così larghi strati di pubblico facciano del giornali a fumetti la loro settimanale e assorta lettura. La canzone è la poesia del popolo»

 

Nel 2007  su licenza della Rai la Twilight Music ha pubblicato in due CD, nella collana Via Asiago 10 (TWI CD AS 07 33), tutta la trasmissione radiofonica del Festival.

 

Briciole di Storia

 

Accadeva nel 1952

 

Anno di fermenti politici in Italia a livello nazionale e internazionale. Tra tutti prevale la questione Trieste che provoca scontri e incidenti nelle numerose manifestazioni nazionalistiche a favore della sua riannessione al territorio nazionale.

 

E' anche l'anno in cui la censura si trova a fare i conti con il mondo della pubblicita' che comincia a muovere suoi primi passi proponendo messaggi sensuali e ammccanti per l'epoca, che andavano in contrasto con la morale religiosa.

 

Inizia il consumismo e le donne italiane, in quell'anno ultime in Europa per utilizzo di cosmetici, cominciano a diventare vittime inconsapevoi dei manifesti e dei messaggi pubblicitari.

 

Alle Olimpiadi invernali che si tennero ad Oslo, Zeno Colò conquisto' il titolo di campione olimpionico di discesa portando a casa ben tre medaglie d'oro.


Fausto Coppi, vince il Giro d'Italia, diventando cosi' il Campionissimo".

 

Vede la luce in quell'anno la mitica collana editoriale di fantascienza "Uraniaoltre al primo numero del giornale "Sorrisi e Canzoni TV" e la RAI inizia le trasmissioni sperimentali del Telegiornale, all'epoca diretto da Vittorio Veltroni.

 

Regolamento

 

Vengono presentate 10 canzoni per sera, per i primi due giorni. Al termine di ogni serata il pubblico vota e decide quali sono le cinque canzoni che hanno accesso alla finale e quali vengono eliminate. Durante la terza sera ha luogo la finale, in cui il pubblico vota per decidere la canzone vincitrice.

                                                                                

Orchestra

 

Orchestra "Della canzone" diretta dal maestro Cinico Angelini, e composta da:

 

Mario Maschio: batteria

William Galassini: pianoforte

Michele Ortuso: chitarra

Giovanni D'Ovidio: tromba

Mario Pezzotta: trombone

Emilio Daniele: violino, sax tenore

Quirino Spinetti: vibrafono

Mario Bosi: fisarmonica, voce di Paperino in "Papaveri e papere".

 

Organizzazione

 

RAI

Casinò di Sanremo

 

 

Direzione artistica

 

Giulio Razzi­

 

 

Classifica, canzoni e cantanti

 

        Vincitrice

 

         1^   Vola colomba - Canta:   Nilla Pizzi  (Bixio CherubiniCarlo Concina) 80 voti

 

 

Finaliste

 

2^   Papaveri e papere - CantaNilla Pizzi (Nino Rastelli-Mario PanzeriVittorio Mascheroni) 70 voti

 

 

3^  Una donna prega - CantaNilla Pizzi (PinchiVirgilio Panzuti) 50 voti

 

 

4^  Madonna delle rose - Canta: Oscar Carboni (Giuseppe FiorelliMario Ruccione28 voti

 

 

5^  Un disco dall’Italia - Canta: Gino Latilla (Nicola SalernoGiovanni D'Anzi) 20 voti

 

 

6^  L’attesa - Canta: Gino Latilla (Biri, Nino Ravasini) 19 voti

 

 

7^  Perché le donne belle - Canta: Oscar Carboni (Alessandro SopranziGiovanni Fassino) 11 voti

 

 

8^ Vecchie mura - Canta: Achille Togliani (FilibelloPier Emilio Bassi) 7 voti

 

 

9^ Libro di novelle - Canta:  Achille Togliani (Libero, Citi-Mauro Casini) 4 voti

 

 

10^Nel regno dei sogni - Cantano: Nilla Pizzi & Achille Togliani (CalibiCarlo Alberto Rossi) 1 voto

 

 

Non finaliste

 

 

Al ritmo della carrozzellaCantaDuo Fasano (Enzo Luigi PolettoPiero Pavesio)

 

                    

Buonanotte (Ai bimbi del mondo) - Cantano:  Nilla Pizzi Duo Fasano (Ettore MinorettiAldo Zara)

 

 

Cantate e sorridete - CantaOscar Carboni (Gian Carlo TestoniFabio FaborCarlo Donida)

 

 

Due gattini - CantaDuo Fasano (Tata GiacobettiGorni KramerTrinacria)

 

 

Il valzer di Nonna Speranza - CantanoNilla Pizzi & Duo Fasano (Gian Carlo TestoniSaverio Seracini)

 

 

La collanina - CantaAchille Togliani (Gian Carlo TestoniDino Olivieri)

 

 

Malinconica tarantella - CantaGino Latilla (Gian Carlo TestoniEnzo Ceragioli)

 

 

Ninna nanna ai sogni perduti - CantaNilla Pizzi (Pier Emilio BassiMario PanzeriGian Carlo Testoni)

 

 

Pura fantasia - CantaGino Latilla (AmintaArmando Fragna)

 

 

Vecchio tram - CantaDuo Fasano (Gian Luigi Callegari)

 

Continua...

 

Galleria foto: Sanremo 1952 - 2^ Edizione

La galleria di immagini è vuota.